La guida turistica del XXI secolo


L’arte di guidare “viva voce” o “voce viva” implica l’uso del corpo umano con tutte le sue capacità espressive. È la comunicazione tra una guida turistica e i turisti.

La Guida trasmette un messaggio in modo chiaro e interessante, con spiegazioni senza intenzione politica o discriminazione; ma con contenuto, con veridicità, con buona espressione, con interesse e motivazione. Questo scambio consente una buona comprensione e apprezzamento della cultura o delle risorse turistiche del luogo visitato, in modo che il visitatore diventi un diffusore entusiasta.

Se la Guida non genera questo, tutti gli sforzi fatti durante la promozione e la vendita del prodotto turistico corrono il serio rischio di essere sprecati e, peggio ancora, di perdere la moltiplicazione di possibili nuovi visitatori.

L’arte di guidare alterna spiegazioni lunghe e ponderate con altre brevi e facili per aiutare il turista a capire, accoglierlo e onorarlo come ospite, avvicinandolo a tutte le manifestazioni della cultura della popolazione locale. Questa è precisamente la sfida della Guida del turismo, per far parlare le pareti per raccontare la loro storia. Pertanto, la sua formazione professionale, la sua esperienza, aggiunta alla formazione continua nelle aree necessarie ea quelle di sua preferenza, lo renderanno il ciclone necessario di un prodotto finale di eccellente qualità.

Il ruolo e la funzione della Guida del turismo è di accogliere, organizzare, informare e intrattenere i visitatori. La FEG (FEDERAZIONE EUROPEA DELLE ASSOCIAZIONI DI GUIDE), definisce il ruolo della Guida come: “guida e guida il visitatore (nella lingua in cui lo ha richiesto) sull’attrazione in questione, interpretando la cultura stessa”.

Aggiungono, “il ruolo della Guida è di guidare gruppi o persone, mostrare loro monumenti, musei e siti di un luogo, dare un’introduzione generale dell’area visitata o effettuare una visita specifica o tematica”.

La Guida è una persona gentile, con una personalità piacevole che suscita l’interesse di godersi la sua compagnia. Sa come controllare il suo carattere, essere sorridente ed educato. Il suo modo di parlare è chiaro, piacevole, usa le parole appropriate e non volgari, che nel caso di parlare una lingua straniera fa così fluentemente.

La Guida garantisce servizio, attenzione e professionalità. Mostra un’immagine che cerchiamo di valorizzare quotidianamente, rispettarla e farla rispettare, farla conoscere e tenere a mente in tutti gli eventi turistici, pubblici o privati. Coloro che agiscono in questa professione senza addebitare le tasse che corrispondono a loro ottenendo i loro profitti a spese di commissioni o favori per i passeggeri, non dovrebbero essere considerati Guide Turistiche.

Essendo la Guida l’immagine visibile di un’agenzia, il primo contatto e probabilmente l’ultimo, l’importanza della sua presenza e della buona immagine è fondamentale poiché rimarrà latente nella memoria dei visitatori.

La tua guida deve avere una licenza concessa dall’autorità competente, oggi è il dipartimento del turismo della Junta de Andalucía. Coloro che appartengono a questa associazione hanno anche le credenziali che li individua. Per la tua sicurezza includiamo un campione.

La guida turistica offre:

  • Un servizio professionale, attento e impegnato
  • Informazioni obiettive, libere da pregiudizi e propaganda
  • Informazioni attendibili e vere, differenziandole dalle sue opinioni, dai dati aneddotici o dalle storie che hanno origine in tradizioni e leggende popolari
  • Inoltre, assicurati che ogni visitatore rispetti l’area che visitano (monumenti, attrazioni e costumi locali)
  • Supervisiona l’itinerario pianificato, assicurando che vengano forniti tutti i servizi del programma
  • Prestare attenzione al comfort e alla sicurezza dei passeggeri
  • Fornisce tutta l’assistenza necessaria in caso di difficoltà e / o emergenza.